Passa ai contenuti principali

ORTO IN VERSIONE AUTUNNALE

Lo so, è moltissimo che non aggiorno il mio diario di un'inesperta ortolana.
Ora che è arrivato l'autunno, ahimè, l'orto sta riposando un pò, ma non troppo.
Quest'estate è stato abbastanza produttivo, ho raccolto parecchi pomodori, le coste da taglio (molto buone), i fagiolini lunghi mi hanno deliziato assai (li metterò sicuramente anche il prossimo anno), le zucchine mi hanno fatto arrabbiare; ma perché? Direte voi. Crescevano un po', davano l'illusione di diventare belle grosse ma...ad un certo punto, ingiallivano e cadevano. E questo succedeva anche ad altri ortolani. 
Invece le melanzane, anche se poche e piccoline, erano squisite.
E che scorpacciata di cetrioli abbiamo fatto, tanto da fare invidia al vicino ortolano che ha un orto splendido ma dei cetrioli che ha seminato non ne ha visti nemmeno uno.
Ora sto raccogliendo qualche cima di broccolo, radicchi che consumo cotti in padella con la pancetta, come uso fare il tarassaco, qualche piccola zucchina che è uscita per farsi perdonare e le bietole da coste.
Ho messo a dimora i cavoli verdi e qualche cavolo rosso.
Ah...mi sono dimenticata di raccontarvi la fine che hanno fatto i miei finocchi. Siccome non sapevo di doverli rincalzare, sono diventati femmine. Comunque li ho consumati ugualmente. 

Che soddisfazione, però...e sono davvero felice di aver seminato tanti fiori, così ora ha ancora un bell'aspetto.
E ci sono anche i "Guardiani dell'orto" che mia mamma ha creato apposta per me. E' una vera artista, dovrò fare un post per farvi vedere i suoi capolavori.






















Commenti

Post popolari in questo blog

SuperMammaBag, la nascita di una borsa super organizzata

Oggi voglio parlarvi di un bellissimo progetto che sta prendendo vita proprio in questi giorni.
Marzo è stato per me un mese di rinnovamento creativo, dopo un periodo in cui le idee su cosa volevo fare erano tante (troppe) e confuse.
E proprio mentre cercavo di fermare il caos creativo che c'era dentro di me, ecco che mi scrive Shalma alias mammashalma conosciuta qualche anno fa a Milano, durante la festa di compleanno a cui ero stata invitata da Casafacile la nota rivista di arredamento.
Shalma aveva un'idea e sono felice che abbia scelto me per realizzarla.
Ora sarete curiosi di sapere qual'è questa idea, vero?

Qui potete leggere come è nata la  SuperMammaBag


Io, che questa borsa l'ho creata e toccata dal vivo, posso aggiungere che è davvero speciale, perchè è stata pensata sia per la mamma che porta i bimbi all'asilo o al parco giochi, e ci deve mettere biberon, pannolini, crema e quant'altro, sia per la mamma che lavora, e va in ufficio e ci dovrà mettere …

ECCOMI!

Eccomi!

Scrivo questo post molto tardi questa sera e dopo parecchio tempo dall'ultimo post.
E davvero non so da dove iniziare.
In questi mesi ho avuto dei periodi di confusione creativa, e per questo più volte ho smarrito la concentrazione.
Ho cercato di capire cosa voglio fare ora della mia vita, a 47 anni e, nonostante la sfiducia che arriva dalla mia famiglia nelle mie capacità, sono arrivata ad una conclusione.
Voglio riempire le mie giornate di creatività e benessere, di natura e di armonia.
Voglio dedicarmi a ciò che mi piace e che so fare, e quello che non so lo voglio imparare.
Voglio mettermi alla prova sperimentando nuove tecniche.
Voglio cogliere nuove opportunità e conoscere altre realtà.
Voglio mettermi alla prova, continuamente.
Voglio dimostrare a me stessa e agli altri che a 47 anni si può reinventarsi un lavoro, continuando a fare la mamma con gioia.
In questi mesi mi sono state date delle belle occasioni per uscire dal letargo e altre ce ne saranno.
Presto vi pa…

"FIOR DI JEANS" la mia nuova Collezione di Grembiuli per il giardinaggio

"Riciclare per trasformare, assemblare per non sprecare", questo è stato e sarà sempre il mio motto.
CuciChiara è soprattutto questo.
Creare con un'attenzione particolare al rispetto per l'ambiente, utilizzando e soprattutto ri-utilizzando stoffe e materiali per continuarne l'uso e il ri-uso.
Etica e sostenibilità stanno sempre alla base della mia creatività per dar vita a pezzi unici e originali.
E' proprio da questi principi, che nasce la mia nuova Collezione di grembiuli da giardinaggio che ho chiamato "Fior di jeans", nome suggeritomi dalla simpaticissima Antonella, alias blogacavolo
Voglio presentarvi e raccontarvi i primi due.
Ogni grembiule nasce da un paio di pantaloni jeans dismessi ma ancora in buono stato, e dall'utilizzo di un campionario di stoffa da tappezzeria floreale, usato quest'ultima per farne delle comode tasche per riporvi ciò che può servire da tenere a portata di mano quando si lavora in giardino o nell'orto.
C…