Pages

giovedì 22 ottobre 2015

ORTO IN VERSIONE AUTUNNALE

Lo so, è moltissimo che non aggiorno il mio diario di un'inesperta ortolana.
Ora che è arrivato l'autunno, ahimè, l'orto sta riposando un pò, ma non troppo.
Quest'estate è stato abbastanza produttivo, ho raccolto parecchi pomodori, le coste da taglio (molto buone), i fagiolini lunghi mi hanno deliziato assai (li metterò sicuramente anche il prossimo anno), le zucchine mi hanno fatto arrabbiare; ma perché? Direte voi. Crescevano un po', davano l'illusione di diventare belle grosse ma...ad un certo punto, ingiallivano e cadevano. E questo succedeva anche ad altri ortolani. 
Invece le melanzane, anche se poche e piccoline, erano squisite.
E che scorpacciata di cetrioli abbiamo fatto, tanto da fare invidia al vicino ortolano che ha un orto splendido ma dei cetrioli che ha seminato non ne ha visti nemmeno uno.
Ora sto raccogliendo qualche cima di broccolo, radicchi che consumo cotti in padella con la pancetta, come uso fare il tarassaco, qualche piccola zucchina che è uscita per farsi perdonare e le bietole da coste.
Ho messo a dimora i cavoli verdi e qualche cavolo rosso.
Ah...mi sono dimenticata di raccontarvi la fine che hanno fatto i miei finocchi. Siccome non sapevo di doverli rincalzare, sono diventati femmine. Comunque li ho consumati ugualmente. 

Che soddisfazione, però...e sono davvero felice di aver seminato tanti fiori, così ora ha ancora un bell'aspetto.
E ci sono anche i "Guardiani dell'orto" che mia mamma ha creato apposta per me. E' una vera artista, dovrò fare un post per farvi vedere i suoi capolavori.






















Nessun commento:

Posta un commento